Autenticazione



3D Il Giornale

Newsletter

  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Giovedì 31 Luglio 2008
  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Giovedì 24 Luglio 2008
  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Giovedì 17 Luglio 2008
  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Giovedì 10 Luglio 2008
  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Giovedì 19 Giugno 2008
  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Giovedì 05 Giugno 2008
  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Mercoledì 28 Maggio 2008

Articoli correlati

Cerca

PDF Stampa E-mail

98° Presidium of EUROMIL

13 - 14 novembre 2008 in Brussels

Il 98° Congresso di Euromil, svoltosi di recente a Bruxelles, ha visto la partecipazione di alcuni ospiti di rilievo del panorama politico sindacale europeo.

I lavori sono stati aperti dal Presidente del Parlamento Europeo Mr. Hans Gert Pottering che ha auspicato, quanto prima, la realizzazione di una comune politica militare europea della sicurezza che abbia come obiettivo la cooperazione e la sinergia tra i Paesi membri della Unione Europea. Per conseguire questo scopo, a suo giudizio, è necessaria una maggiore collaborazione tra i Parlamenti nazionali ed il Parlamento Europeo. Anche la recente crisi finanziaria mondiale, che ha ridotto ulteriormente le risorse economiche a disposizione per le politica di sicurezza nei vari Paesi, ha evidenziato la necessità di migliorare l'efficienza e l'ottimizzazione delle risorse umane ed organizzative anche nel comparto difesa e sicurezza dei rispettivi Paesi Europei. Infine, egli ha previsto un maggiore coinvolgimento dell'Europa in conseguenza dell'affermazione del nuovo Presidente USA Obama che già ha preannunciato un ridimensionamento dell'impegno militare americano all'estero e chiesto un maggior coinvolgimento da parte degli alleati.

Successivamente è intervenuto il Ministro della Difesa del Belgio Mr. Pieter de Crem che si è soffermato sulle difficoltà che ancora ostacolano il pieno riconoscimento e il concreto esercizio dei diritti fondamentali per il personale militare di tutti i Paesi Europei. Per questo, ha ribadito, è necessario che i politici nazionali confermino anche nei loro rispettivi Paesi la disponibilità favorevole che manifestano nelle sedi istituzionali Europee. Infine, ha raccomandato uno sforzo finanziario a tutti i Paesi aderenti alla U.E. affinché siano assicurate le risorse economiche necessarie per conseguire e mantenere un livello ottimale dell'efficienza e della sicurezza.

A seguire è intervenuto il Segretario Generale della potente organizzazione sindacale europea ETUC, Mr. John Monks che ha portato il saluto della sua organizzazione di cui ha assicurato la piena disponibilità ad assecondare il riconoscimento della indispensabile tutela socio professionale anche per i professionisti della sicurezza che, come tutti i lavoratori, hanno diritto all'esercizio pieno dei diritti fondamentali e la salvaguardia dei loro interessi socio economici. Nel confermare la piena disponibilità di collaborazione di ETUC, Mr. Monks ha auspicato una maggiore richiesta di coinvolgimento da parte di Euromil.

L'intervento più apprezzato è stato quello dell'Ambasciatore Capo dell' OSCE-ODIHR Mr. Janez Lenarcic che ha espresso in maniera chiara ed inequivocabile il disappunto delle istituzioni europee per il perpetuarsi in alcuni Paesi della UE di violazioni ed il mancato riconoscimento dei diritti fondamentali della persona, dappertutto costituzionalmente garantiti, ma quasi sempre negati ai cittadini militari. A suo avviso non è più possibile negare il rispetto della democrazia, la solidarietà, il diritto all'autotutela degli interessi socio economici dei militari. Per questo che l'OSCE, tramite l'Office for Democratic Instituzion and Human Rights, ha realizzato il rapporto "Handbook on Human Rights and Fundamental Freedoms of Armed Forces Personnel" affinchè sia esplicitata e conosciuta la situazione di disagio del personale militare che purtroppo ancora si riscontra in parecchi Paesi europei, ed in particolare in quelli del sud Europa. A tale riguardo AMID denuncia l'inadempienza del Governo italiano che assieme all'Amministrazione della Difesa non ha risposto all'indagine promossa dall'OSCE, con il risultato che l'Italia è uno dei pochissimi Paesi che, non partecipando al Rapporto OSCE, di fatto non ha consentito all'Unione Europea di conoscere la situazione reale dei diritti umani e delle libertà fondamentali del personale militare italiano. Ci auguriamo che le autorità comunitarie provvedano ad ammonire e condannare l'Italia per questa sua grave inadempienza. L'Ambasciatore OSCE ha ribadito la necessità di un intervento politico adeguato al fine di poter adeguare in tutti i Paesi ella UE la condizione ottimale già vantata da numerosi Paesi del nord Europa.

Le relazioni degli ospiti sono state concluse dall'intervento del Comandante Generale delle Forze Alleate di Brunssum, Mr. Egon Ramms che ha illustrato i vantaggi e le facilitazioni disponibili per le Forze Armate che entrano a far parte dell'organizzazione della NATO elevandone, significativamente, il benessere e la condizione militare complessiva anche durante le missioni svolte nei teatri operativi esteri. Infine, ha sottolineato l'importanza per i militari di tutti i Paesi europei di poter avere, anche dal punto di vista operativo, lo stesso addestramento, lo stesso armamento e supporto logistico e quindi poter operare all'interno di una cornice di sicurezza comune.

Dopo le relazioni degli ospiti, durate tutta la mattina, i lavori del Congresso di Euromil sono proseguiti con le relazioni del Board uscente, del Presidente Jacob, del Tesoriere Larsen e del Segretario Generale Mikko.

Successivamente il Congresso ha rinnovato le cariche dell'organizzazione. Dall'esito delle votazioni sono stati riconfermati il Presidente belga Emmanuel Jacob assieme al Vice Presidente tedesco Bernhard Gertz, mentre come Tesoriere è stato neoeletto l'irlandese Denis Granville.

Infine il Congresso ha votato il rinnovo del Direttivo (Board) ora composto dai seguenti membri:

  • Antonio Lima Coelho (Portogallo)
  • Finn Bengtsen (Danimarca)
  • Otto Heiling (Ungheria)
  • Anatol Tichoniuk (Polonia)
  • Flemming Vinther (Danimarca)
  • Ton de Zeeuw (Olanda)

    Le droghe sono cari, è per questo che alcuni pazienti non possono comprare le medicine di cui hanno bisogno. Tutti i farmaci di sconto risparmiare denaro, ma a volte le aziende offrono condizioni migliori rispetto ad altri. Circa il venti per cento degli uomini di età compresa tra 40 e 70 non erano in grado di ottenere l'erezione durante il sesso. Ma non è una parte naturale dell'invecchiamento. Questioni come "Comprare kamagra oral jelly 100mg" o "Kamagra Oral Jelly" sono molto popolari per l'anno scorso. Quasi ogni adulto conosce "kamagra 100mg". Le questioni, come "Comprare kamagra 100mg", si riferiscono a tipi diversi di problemi di salute. In genere, avendo disordine ottenere un'erezione può essere difficile. Prima di prendere il Kamagra, informi il medico se si hanno problemi di sanguinamento. Ci auguriamo che le informazioni qui risponde ad alcune delle vostre domande, ma si prega di contattare il medico se si vuole sapere di più. personale professionale sono esperti, e non saranno scioccati da tutto ciò che dici.

L'intervento conclusivo di AMID al 98° Congresso di EUROMIL

Our association is deeply involved in a lobby, since 2006, in order to obtain the attention of the Italian Parliament for the right of association (or trade union) for the soldiers.

We coordinated the national subscription for a popolar petition and now the Presidents of Chamber of Deputies and Senate are obliged to put under the attention of the Parliament and/or Defence Committees this matter.

We can assure that we will be engaged in this lobby with the parties and with every member of the Defence Committees. We are going to publish their personal or political position on this foundamental reform and we think that the support of EUROMIL could be very usefull, like in the past.

Unfortunately in Italy we had a very short time of Government and now we have to do again many steps, but we can use this political change because the Right and the Left  wings changed their role (Govern and opposition), and now they cannot substain different positions declared last year.

For these projects I ask the support and presence in Rome of EUROMIL when we will be able to arrange a meeting with the Presidents of Defence Committees and the Presidents of Chamber of Deputies and Senate.

To conclude an invitation:

"To day the financial crisis will aggravate the condition of military personnel in Europe because it will cut the budgets of the armed forces that will be paid mainly by the military as socially unprotected category. At a global crisis we need a global response from all Euromil."

Thank you for your attention

Vincenzo Frallicciardi

President of AMID - ITALY

 
Sostieni anche tu l'informazione del portale A.Mi.D. effettuando una donazione volontaria.