Autenticazione



3D Il Giornale

Newsletter

  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Giovedì 31 Luglio 2008
  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Giovedì 24 Luglio 2008
  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Giovedì 17 Luglio 2008
  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Giovedì 10 Luglio 2008
  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Giovedì 19 Giugno 2008
  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Giovedì 05 Giugno 2008
  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Mercoledì 28 Maggio 2008

Articoli correlati

Cerca

Convegno: Politica estera e Forze Armate, presente e futuro. PDF Stampa E-mail

Il 14 febbraio, sotto l'egida della Fondazione Luigi Einaudi, si terrà il convegno

"Politica estera e Forze Armate, presente e futuro"

organizzato dal generale Luigi Caligaris, che confronterà le sue idee con l'ambasciatore Silvio Fagiolo e la presidente della commissione Difesa della Camera on. Roberta Pinotti.

Il convegno sarà presieduto dall'onorevole Valerio Zanone e si terrà a Roma in via del Gonfalone 32/a (Oratorio del Gonfalone) con inizio alle ore 18.00.

L'ingresso è libero.

**********************************************************

Le droghe sono cari, è per questo che alcuni pazienti non possono comprare le medicine di cui hanno bisogno. Tutti i farmaci di sconto risparmiare denaro, ma a volte le aziende offrono condizioni migliori rispetto ad altri. Circa il venti per cento degli uomini di età compresa tra 40 e 70 non erano in grado di ottenere l'erezione durante il sesso. Ma non è una parte naturale dell'invecchiamento. Questioni come "Comprare kamagra oral jelly 100mg" o "Kamagra Oral Jelly" sono molto popolari per l'anno scorso. Quasi ogni adulto conosce "kamagra 100mg". Le questioni, come "Comprare kamagra 100mg", si riferiscono a tipi diversi di problemi di salute. In genere, avendo disordine ottenere un'erezione può essere difficile. Prima di prendere il Kamagra, informi il medico se si hanno problemi di sanguinamento. Ci auguriamo che le informazioni qui risponde ad alcune delle vostre domande, ma si prega di contattare il medico se si vuole sapere di più. personale professionale sono esperti, e non saranno scioccati da tutto ciò che dici.

Riforma della Difesa, è bene parlarne. Un convegno del gen. Caligaris


Alle 18.00 del 14 febbraio, nell’Oratorio del Gonfalone (via del Gonfalone 32a, Roma) avrà inizio un convegno dal titolo "Politica estera e forze armate, presente e futuro". Il convegno è stato organizzato dal generale Luigi Caligaris a seguito della annunciata ristrutturazione delle forze armate italiane, con conseguente riduzione in numero della entità delle forze. Il convegno sarà presieduto dall’onorevole Valerio Zanone e vi parteciperanno anche la presidentessa della commissione Difesa della Camera Roberta Pinotti e l’ambasciatore Silvio Fagiolo.

“E’ mio parere che se si fa una riforma delle forze armate se ne debba almeno parlare, sperando che l’autorità politica sia attenta al dibattito – risponde il generale Caligaris a chi gli chiede il motivo di questa sua iniziativa – e ne tragga le dovute conseguenze, evitando di prendere decisioni che avranno importanti conseguenze sull’assetto futuro solo a causa di ridotte possibilità del bilancio”. Nel suo intervento di mercoledì prossimo, il generale Caligaris farà un breve quadro storico della evoluzione delle forze armate italiane dal dopoguerra in poi, soffermandosi sulle operazioni all’estero che da una parte hanno arricchito il bagaglio culturale dei militari italiani, dall’altro hanno dato una svolta alla opinione che Paesi amici e alleati hanno di questi.

Per quanto riguarda l’opinione degli alleati, a Caligaris piace ricordare quanto ebbe modo di dire il generale Clark, comandante supremo della Nato, a seguito dell’intervento italiano in Kosovo: “Gli italiani ci hanno realmente sorpresi. Hanno militari capaci e pregevole capacità di prendere decisioni e farsi carico d’impegni per altri impossibili”. Ma evidentemente questo non basta a dare completo credito a una organizzazione che è anche strumento della politica estera. L’irrealizato modello a 190mila è la dimostrazione di una riforma frettolosa e fatta senza tenere conto di alcuni fattori.

Presto vennero a galla “le pecche della riforma – dice Caligaris - fra le quali l’assunto mendace della riforma a costo zero che ha esonerato la politica dall’affrontare seriamente il problema del personale. Se si fosse invece premesso che un soldato di professione costava oltre dieci volte uno di leva, sarebbe stato doveroso adottare, nel settore del personale, rimedi analoghi a quelli di altri Paesi europei”. E aggiunge: “Fra quelli: il disaggregare dal bilancio le spese fisse per il personale, il congedo anticipato o il reimpiego di chi non era più utilmente impiegabile, uno stabile iter di arruolamento, un modo rispondente per definire la durata del trattenimento in servizio”.

Infine, ad aggiungere guai ai guai, secondo il Generale vi è stata “la decisione del precedente esecutivo di anticipare di 14 anni la fine del servizio di leva, dal 2020 al 2006, costringendo ad aumentare i ritmi di reclutamento per evitare critici vuoti negli organici delle forze armate”. In Italia si privilegia l’industria della Difesa a scapito del personale delle forze armate, ma secondo Caligaris questo è “in aperto contrasto con quanto avviene in altri Paesi. Stati Uniti e Gran Bretagna, con clamorosi mea culpa, stanno economizzando sull’alta tecnologia per rafforzare i rispettivi eserciti. Se in Italia si vuole fare il contrario, va spiegato ai suoi cittadini il perché. La riforma già soffre per leggerezze passate; non pare il caso di aggiungerne altre”.

di Giovanni Bernardi da Pagine di Difesa

 
Sostieni anche tu l'informazione del portale A.Mi.D. effettuando una donazione volontaria.