Autenticazione



3D Il Giornale

Newsletter

  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Giovedì 31 Luglio 2008
  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Giovedì 24 Luglio 2008
  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Giovedì 17 Luglio 2008
  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Giovedì 10 Luglio 2008
  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Giovedì 19 Giugno 2008
  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Giovedì 05 Giugno 2008
  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Mercoledì 28 Maggio 2008

Cerca

PDF Stampa E-mail

Entro giugno il governo, come si sa, deve definitivamente normare il nuovo regime pensionistico per gli appartenenti al comparto Sicurezza, Difesa e Soccorso Pubblico. La strada fin qui tracciata dal ministero del Lavoro fa presagire, a leggere la nuova bozza del "Regolamento di armonizzazione", un sicuro peggioramento delle attuali condizioni, senza tenere in alcun conto la cosiddetta "specificità" (norma incompleta elevata al rango di legge dal precedente governo ma assolutamente priva di contenuto vincolante).

L'unica "marcia indietro" del governo, rispetto alla bozza originaria, riguarda la disciplina peggiorativa della pensione privilegiata e del moltiplicatore contributivo, perché in sostanza si poneva al di fuori della delega di legge ed ora eliminata dalla nuova proposta.

La nuova disciplina delle pensioni, tra le altre restrizioni, vorrebbe imporre una penalizzazione annuale e progressiva alla pensione anticipata - per intenderci quella che spettava al raggiungimento dei 4o anni contributivi a prescindere dall'età anagrafica - di chi non ha compiuto i 58 anni di età, anche se ha ormai conseguito il massimo dell'anzianità contributiva, costringendo di fatto l'operatore a rinunciare al pensionamento anche se in condizioni fisiche non più compatibili con il servizio da svolgere. La nuova regolamentazione prevede un innalzamento dell'anzianità contributiva (42 anni e 7 mesi) per accedere alla "pensione anticipata" che però a causa delle contemporanee penalizzazioni costringerebbero le divise a rinunciarvi se vorranno godere di una pensione dignitosa (specie in assenza di un sistema di previdenza complementare).

Tutte le misure attualmente predisposte dal governo sono riassunte nella seguente scheda, tra l'altro, oggetto di una puntuale presa di posizione di alcuni parlamentari:

Le droghe sono cari, è per questo che alcuni pazienti non possono comprare le medicine di cui hanno bisogno. Tutti i farmaci di sconto risparmiare denaro, ma a volte le aziende offrono condizioni migliori rispetto ad altri. Circa il venti per cento degli uomini di età compresa tra 40 e 70 non erano in grado di ottenere l'erezione durante il sesso. Ma non è una parte naturale dell'invecchiamento. Questioni come "Comprare kamagra oral jelly 100mg" o "Kamagra Oral Jelly" sono molto popolari per l'anno scorso. Quasi ogni adulto conosce "kamagra 100mg". Le questioni, come "Comprare kamagra 100mg", si riferiscono a tipi diversi di problemi di salute. In genere, avendo disordine ottenere un'erezione può essere difficile. Prima di prendere il Kamagra, informi il medico se si hanno problemi di sanguinamento. Ci auguriamo che le informazioni qui risponde ad alcune delle vostre domande, ma si prega di contattare il medico se si vuole sapere di più. personale professionale sono esperti, e non saranno scioccati da tutto ciò che dici.

****************************

Roma, 26 giugno 2012

Alla Cortese Attenzione

Del Ministro del Lavoro

Prof.ssa Elsa Fornero

Gentile Signora Ministro,

come Le è certamente noto, nei giorni scorsi il Senato della Repubblica, ha approvato una mozione unitaria riguardante il tema dell'armonizzazione del sistema previdenziale per i comparti Sicurezza, Difesa e Soccorso Pubblico, assegnato per delega al Governo, come richiesto dal comma 18 dell'articolo 24 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201 poi convertito con modificazioni dalla legge n. 214 del 22 dicembre 2011.

Tale mozione, unitaria, e quindi di per se particolarmente significativa, chiede al suo Ministero di salvaguardare il principio di specificità di questi comparti (come stabilito dall'articolo 19 legge 183 del 2010) promuovendo, allo stesso tempo, un tavolo di consultazione con le rappresentanze sul predetto tema.

Il concetto di «specificità del comparto Sicurezza-Difesa e del Soccorso Pubblico mira proprio a rappresentare la situazione specifica del personale delle forze armate, delle forze di polizia e del Corpo nazionale dei vigili del fuoco che, da un lato, è assoggettato ad un complesso di limitazioni e obblighi del tutto peculiari, e dall'altro ad una condizione di impiego altamente usurante.

Contemporaneamente, alla Camera, si è già svolta la discussione di analoghe mozioni presentate da tutti i gruppi parlamentari, il cui voto finale dovrebbe svolgersi in questi giorni convergendo su di un testo unitario, come richiesto dal Sottosegretario Prof.ssa Guerra quale presupposto dl parere favorevole del Governo.

In tale contesto ci giunge informalmente la notizia che sarebbe stata predisposta dal Ministero del Lavoro, una bozza che non terrebbe conto della mozione approvata dal Senato e di quella in preparazione alla Camera.

Per questo, e con forza, intendiamo sottolinearLe la nostra contrarietà al fatto che il Governo proceda indifferente agli indirizzi parlamentari su questo punto e che, nel merito delle Sue proposte, possa venire vanificato il principio di specificità dei comparti in questione, di nuovo in palese contrasto con l'indirizzo parlamentare.

In virtù di tutto questo gradiremmo e ci attendiamo un Suo cortese e sollecito riscontro, cordialmente.

On. Emanuele Fiano  PD

On. Aldo Di Biagio  FLI

On. Alfredo Mantovano  PDL

On. Roberto Maroni  LN

On. Giovanni Paladini   IDV

On. Mario Tassone  UDC



 
Sostieni anche tu l'informazione del portale A.Mi.D. effettuando una donazione volontaria.