Autenticazione



3D Il Giornale

Newsletter

  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Giovedì 31 Luglio 2008
  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Giovedì 24 Luglio 2008
  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Giovedì 17 Luglio 2008
  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Giovedì 10 Luglio 2008
  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Giovedì 19 Giugno 2008
  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Giovedì 05 Giugno 2008
  • Newsletter A.Mi.D. - Newsletter - Mercoledì 28 Maggio 2008

Articoli correlati

Cerca

PDF Stampa E-mail
E' un'equazione difficilissima, quella che deve risolvere il ministro della Difesa Giampaolo Di Paola. In un colpo solo è chiamato ad aumentare l'efficacia dello strumento militare, spostare 2 miliardi e mezzo di euro dalle spese per il personale a quelle di investimento e addestramento, rispondere alle sollecitazioni atlantiche ed europee. La trasformazione che s'annuncia è talmente epocale che la riforma del Modello di Difesa sarà sottoposto martedì al consiglio dei ministri e il giorno dopo Di Paola lo illustrerà in Parlamento, ma il premier Monti lo inserirà nel Piano nazionale delle riforme che poi porterà personalmente a Bruxelles. Di questo ha parlato ieri mezzo governo al Consiglio supremo di Difesa, alla presenza di Giorgio Napolitano. E dal Quirinale è giunta la piena approvazione: «Il sistema Difesa italiano - è scritto in una nota finale - deve essere razionalizzato per eliminare ridondanze e inefficienze, rimodulando, laddove consentito, alcuni significativi programmi di investimento». Tra le righe c'è il parziale ridimensionamento del contestatissimo progetto dei cacciabombardieri F-35, ma non solo.

Le droghe sono cari, è per questo che alcuni pazienti non possono comprare le medicine di cui hanno bisogno. Tutti i farmaci di sconto risparmiare denaro, ma a volte le aziende offrono condizioni migliori rispetto ad altri. Circa il venti per cento degli uomini di età compresa tra 40 e 70 non erano in grado di ottenere l'erezione durante il sesso. Ma non è una parte naturale dell'invecchiamento. Questioni come "Comprare kamagra oral jelly 100mg" o "Kamagra Oral Jelly" sono molto popolari per l'anno scorso. Quasi ogni adulto conosce "kamagra 100mg". Le questioni, come "Comprare kamagra 100mg", si riferiscono a tipi diversi di problemi di salute. In genere, avendo disordine ottenere un'erezione può essere difficile. Prima di prendere il Kamagra, informi il medico se si hanno problemi di sanguinamento. Ci auguriamo che le informazioni qui risponde ad alcune delle vostre domande, ma si prega di contattare il medico se si vuole sapere di più. personale professionale sono esperti, e non saranno scioccati da tutto ciò che dici.

L'Europa, al solito, è la stella polare di questo governo. Anche in materia militare. Di Paola auspica come nessuno altro un'integrazione tra europei. Il comunicato del Quirinale gli dà forza. «La progressiva integrazione multinazionale delle Forze armate, nell'ambito europeo della politica di sicurezza e difesa comune, rappresenta un passaggio ormai ineludibile».
Il retroscena è che gli stati maggiori dei Paesi Ue stanno progettando un avvicinamento alle future forze armate europee che già chiamano «la Maastricht della Difesa». Questo cammino, come fu per la moneta unica, sarà a tappe. E si sa qual è il primo «step» a cui le forze armate italiane dovranno tendere: riportare in equilibrio le diverse voci del bilancio della Difesa, attualmente squilibrato sul lato del personale. Ci sono 190 mila militari in organico che pesano per il 70% sul bilancio. Considerando che quest'ultimo è di 12 miliardi di euro (e così è fissato per i prossimi tre anni dall'ultima Finanziaria targata Tremonti) significa che il personale costa 8,4 miliardi. «Troppo», secondo Di Paola. La spesa dovrebbe scendere a 6 miliardi. Ma sarà una dura perché significa frenare drasticamente gli avanzamenti di carriera e parallelamente fare a meno di 40-50 mila uomini.
Ovviamente non si possono toccare i reparti operativi, ossia le missioni all'estero. Il taglio colpirà piuttosto nella fascia di ufficiali e sottufficiali sui 50 anni, che dovrebbero restare in servizio per almeno 10-12 anni, e per i quali si profilano prepensionamenti e mobilità. Di pari passo si procederà con il taglio di sedi di comando, accorpamento di reparti, chiusura di basi, dimagrimento dell'apparato. Il tutto alla ricerca di risparmi che finiranno, con orrore dei pacifisti, proprio in nuovi armamenti. Il numero e la qualità di aerei, navi e carri armati sarà infatti il passo successivo per l'integrazione europea. La Difesa intendeva sostituire 131 vecchi aerei (Tornado, Harrier e Amx) con 131 nuovi F-35. Qualcosa si taglierà, ma poco. Del programma saranno soprattutto rallentate le spese.
Infine, nella recente visita negli USA il neo Presidente del Consiglio Monti ha informato gli americani che, per quanto riguarda le missioni militari, il governo italiano con il decreto recentemente approvato, oltre a mantenere sostanzialmente inalterato il budget complessivo, ha dato un anno di certezze a militari ed alleati dopo 3 anni di frantumazioni nei finanziamenti.
 
Sostieni anche tu l'informazione del portale A.Mi.D. effettuando una donazione volontaria.